mercoledì, aprile 15, 2009

Originale stategia di marketing-email marketing virale!

C'è sempre da imparare in qualsiasi settore e da qualsiasi persona.
Questa volta tanto di cappello al mio parrucchiere!
Il mio parucchiere in effetti è un gruppo e devo dire con idee molto originali e innovative. A Rovigo sono dei veri marziani!

Dopo aver chiesto nome, cognome e email seguendo la legge sulla privacy eccovi l'email ricevuta che riporto pari pari con relativa font e colori!
GENIALE!

Far Felice un amico fa felice anche te...
Presentaci un nuovo cliente nei giorni del mercoledi e giovedi per tutto il 2009 e noi soddisferemo lui,
tu avrai un servizio taglio+shampoo gratuito...
Ti aspettiamo!!

Parrucchieri Group
Via Don Minzoni 1/c tel. 0425-28002

martedì, aprile 14, 2009

Che tecnologia di social media dovreste scegliere? Dipende dai vostri obiettivi…

Torno ancora sul tema dei social media (ma di fatto anche del web in genere) per una riflessione semplice ma essenziale: che tecnologia scegliere.

La risposta è tanto semplice quanto poco considerata: dipende.

Dipende da che cosa?

a) Dai vostri clienti: se il vostro consumatore tipo è molto attivo sui forum è lì che dovete andare ad agire, se invece è un lettore di feed rss che non scrive mai nulla ma consulta molti siti dovrete dargli news e aggiornamenti. E così via.

b) Dai vostri obiettivi: se state facendo un progetto sul web dovete capire, sulla base di chi sono i vostri clienti, che potete pensare ragionevolmente di ottenre.

c) Dalla strategia che mettete in campo per raggiungere i vostri obiettivi.

Solo a questo punto potete scegliere la tecnologia, secondo l’approccio POST del libro “L’onda anomala” di cui parlavo anche in un recente intervento su questo blog.

Il percorso tipo delle aziende è invece quello di costruire i progetti attorno da una tecnologia, restandone poi prigionieria.

Inoltre sul web gli strumenti evolvono velocemente e passano, mentre le relazioni restano.

Tutte le tecnologie, secondo il noto ciclo di Hype, vivono un momento di euforia che poi porta ad una disillusion ed un assestamento, non bisogna quindi affidare solo agli strumenti lo sviluppo delle relazioni ma bisogna servisi di essi per sviluppare reali e proficui rapporti.

Le relazoni infatti sono il nuovo vantaggio competitivo e saranno in grado di passare da una piattaforma all’altra traendo il meglio da ciascuna (ricordiamoci che il networking precede, in termini temporali, il web 2.0).

Voi che ne pensate?

Gianluigi Zarantonello via http://webspecialist.wordpress.com