lunedì, gennaio 14, 2008

Meglio un'attività qualitativa o quantitativa? La risposta ai SEO!

Il lavoro di un SEO è proprio quello di ottimizzare l'efficacia delle pagine prodotte nei motori di ricerca.
Non è un'attività semplice e può rivelarsi snervante se vi sono tanti e bravi avversari e può essere soggetta a strani fenomeni più o meno temporanei. Ad esempio: ammettiamo che il maggior numero di visite ad sito arrivi dalla ricerca di 5 chiavi e che le chiavi dipendano da 5 pagine.
Il cambiamento di posizione su un motore per ogni singola chiave (ad es. da 4 a 6) può significare per me centinaia/migliaia di visite in meno al giorno e di conseguenza meno introiti pubblicitari.
Per non parlare degli esiti devastanti o esaltanti di una Google dance.

Ma può l'andamento di un'attività dipendere solo dalla posizione di 5 pagine.
E le altre che produrrò ogni giorno potranno tra qualche mese soppiantare le vecchie o almeno affiancarsi?
Bisogna lavorare più su quelle che oggi danno risultati certi o su quelle che domani potrebbero dare risultati ancora maggiori?

Non so e sinceramente non tanta voglia di perdere tempo su tali domande.
La mia scuola di pensiero è diversa.
Non sono un SEO e sinceramente non ho voglia di lottare con il coltello tra i denti con altri SEO.
Penso che i numeri e validi strumenti di costruzione pagine possano dare ugualmente validi risultati.
Ovvero: invece di costruire 10 buone pagine all'anno preferisco costruirne 10 al giorno a caso.
Tra sei mesi verificherò se vi sono pagine che emergono e quindi cercherò di dare loro ancora maggiore risalto.

Un esempio: quasi 6 mesi fa (il 6 settembre 2007) pubblicai questo post su Pato:
http://migliore.ilvideo.org/2007/09/pato.html
E' un post banale, un gran bel video preso da YouTube.
Il post è sempre stato nelle prime posizioni cercando pato su Google ma in attesa della partita di ieri e dopo la partita di ieri gli accessi sono esplosi!
Il ha 31 commenti, il record da sempre di tutti i miei post!

Un vero SEO avrebbe potuto pensare di meglio 6 mesi fa?

PS Guardate questo grafico di accessi dovuto alla ricerca di pato su Google.

Grafico Pato

Nessun commento: