giovedì, giugno 28, 2007

Video sul webmarketing

Vi propongo questo semplice e comprensibile video sul webmarketing proposto da ICTv!

Blogger: poll e enclosure

Blogger, ma solo nella versione sperimentale Blogger in draft, ha appena aggiunto la possibilità di creare Polls (microsondaggi), tramite un widget.

Crea sondaggio

Inoltre ha introdotto la possibilità di supportare enclosures (quindi la possibilità di creare podcast e videocast. Prima si poteva fare solo tramite FeedBurner ora anche lui della famiglia Google).

Enclosure line

Sembra che Blogger stia accellerando i tempi di sviluppo e diventando sempre più competitivo se paragonato ad esempio a WordPress.
E' una macchina che inizia a girare e girare vorticosamente.

Ma leggendo il tutto in chiave negativa si potrebbe dire che si tratta di un fallimento del modello plugin e che Blogger si sta rimboccando le maniche e sviluppando tutto internamente!

mercoledì, giugno 27, 2007

Il nuovo marketing e la nuova comunicazione

5 anni fa predicavo la necessità dell'internet marketing, la necessità di creare sinergia tra azienda reale e azienda internet, tra marketing e comunicazione tradizione e internet marketing.
Sembravo un marziano ma oggi è insufficiente.
Oggi si è aggiunto un terzo elemento da prendere sempre più in debita considerazione: Second Life!

Oggi bisogna parlare di azienda RL, azienda internet e azienda SL.
Di strategie di marketing e comunicazione tradizionale, di internet marketing e di Second Life marketing.

Costa Crociere con il suo progetto Costa Serena sembra essere stata la prima azienda italiana ad aver capito questa nuova tendenza.

Costa Serena in Second Life

Aver fatto un varo Second Life di Costa Serena (contemporaneo a quello reale) ed aver fatto un blog dedicato costaserena.net/blog sembra dimostrare tutto ciò.

Il problema è che ad oggi Second Life viene usato solo come un amo potentissimo per i media tradizionali e internet ma a distanza di mesi resta la desolazione.

Costa Crociere: terminal Second Life

giovedì, giugno 21, 2007

BlogHUD

Dopo avere scoperto SLurlBlogger (che non sono riuscito a far funzionare sia con l'opzione email che con quella API) mi sono detto: le potenzialità di questo programma sono incredibili, sarebbe sufficiente aggiungervi la possibilità di scattare fotografie e di introdurle nel proprio post nel proprio blog!
Possibilie che non esista niente di tutto ciò?
Certo che c'è!
BlogHUD!

Piccolo problema: è gratuito solo per indirizzi del tipo my.bloghud.com/yourname è a pagamento ($L 900 mese) per Wordpress, Blogger, Typepad, Friendster, Livejournal (supportato il crosspost to flickr).

A breve lo proverò!

lunedì, giugno 18, 2007

La rete per parlare di emozioni e sensazione lavorative

Sulla rete si discute di tutto e si portano avanti argomenti di cui si fatica a parlare del mondo fisico.

Un esempio sono le sensazioni ed emozioni relative alla vita lavorativa, ragioinando sulle quali si può produrre anche un cambiamento organizzativo ed un miglioramento aziendale.

Intervisto su questo tema Antonia Santopietro che alla questione ha dedicato un blog.

Buongiorno Antonella, ho visto nei giorni scorsi che hai aperto un nuovo blog dal titolo "Spazio, Tempo e Voce" (http://byoulog.wordpress.com). Come mai questa idea e di che cosa si parla?

L'idea mi è venuta ascoltando le conversazioni delle persone quando non lavorano! Professionisti, managers, imprenditori, impiegati a tutti i livelli.. che, come dire, "a luci spente" tirano fuori sensazioni, emozioni ed umori a margine della loro giornata, o delle loro vita in "carriera".
Spesso questi umori, queste sensazioni non vengono sufficientemente esternate, finiscono per restarci attaccate addosso anche quando non siamo più in quel ruolo. E' innegabile che i ritmi delle attuali giornate lavorative finiscono per assorbirci del tutto, certo se a guidarci è la passione per quello che si fa, tutto ha un senso, anche a volte il dimenticarsi di sè, delle proprie esigenze. Questo Blog vuole essere un'offerta spazio-temporale per condividere esperienze ed emozioni ma anche per incontrare nuove persone e perchè no, per confrontarsi su tematiche comuni.. BeYou non significa solo sii te stesso nell'esprimere opinioni sui vari temi, ma anche qualcosa di più profondo, un invito ad attivare un contatto con quella parte di sè che rimane sul fondo...

Secondo te oggi l'organizzazione e i ritmi del business tendono a bloccarci nella routine e nelle pratiche di ogni giorno, impedendoci di crescere? E se sì quale può essere un rimedio?

Osservando molti contesti organizzativi sia piccoli che più strutturati, ho maturato l'idea che, considerando sia le dinamiche gerarchiche che quelle intra-funzionali, le persone entrano in relazione sia come "risorse" integrate nell'organizzazione in base al ruolo ricoperto che come "persone" in un "micro-cosmo" sociale. Le "persone" hanno aspettative, motivazioni, sogni, vite in corso, ma anche potenzialità, e non ultimo la propria personalità, a volte succede che il contesto organizzativo di tutto questo non riesca a farsi carico e si finisca per provare quello che io chiamo effetto "tapis roulant" si corre inseguendo un nastro, bisogna portare il ritmo, se ci si ferma si rischia di cadere! I rimedi sono tanti e molte discipline oggi ci vengono incontro, il punto di incontro di tutte è il benessere psico-fisico di ognuno di noi conciliato con una sana ambizione e desiderio di vedere riconosciuto il proprio operato o espressi i propri potenziali, a tutti i livelli

Una delle categorie di discussione è il capo. Alcune ricerche recenti dicono che il rapporto degli italiani con i superiori mediamente non è buono, tu cosa ne pensi e, in generale, di che cosa si parla in questa parte del blog?

In effetti mi aspetto che questa rubrica sia molto gettonata in termini di sfoghi! Certo, credo che questo sia tra i rapporti più articolati nelle dinamiche relazionali aziendali, in questa parte del Blog spero che ci sia spazio per un confronto attivo, capi e collaboratori che si confrontano, può essere un'opportunità per tutti per riflettere, e perchè no anche uno scambio di ruoli virtuale potrebbe addirittura essere auspicabile!

Altro argomento caldo: le riunioni. Necessario momento di confronto o certe volte solo rito aziendale?

Sebbene rispondano ad una "certa" esigenza organizzativa, ritengo che in molti casi la seconda ipotesi sia la più vicina alla realtà; ...mi aveva molto colpito il titolo di un recente libro di Patrick Lencioni dal titolo "Morto di riunioni" in cui il brillante autore descrive l'inutilità di buona parte delle riunioni aziendali che vengono organizzate, ai vari livelli, con cadenza pressocchè quotidiana, per discutere, tra manager, quadri , consulenti, esperti, in merito ai vari problemi di volta in in volta posti dai direttori. E' quantomeno emblematica e poi non così lontanta dalla realtà la storiellina che racconto sul Blog, quella dell'amico manager che quando gli chiedo via sms "ciao come stai?" mi risponde "sono in riunione" come se questo fosse uno stato di salute che prevede una cura, !!! Certo ci si può ammalare di "runionite acuta!"

GIANLUIGI ZARANTONELLO

venerdì, giugno 15, 2007

Google Video

Nel precedente post avevo scritto dell'importanza della nuova mossa strategica di Blogger di introdurre il supporto diretto dei video per potenziare (ce ne fosse bisogno YouTube) e soprattutto Google Video video.google.com.
Ed oggi cosa scopro?

Google Video indexes videos from tens of video sites, including Metacafe, iFilm, Grouper, Yahoo Video, MySpace, Break.com, Daily Motion, Vimeo, Veoh, AOL Video, Jumpcut, Revver, Guba, BBC, but YouTube dominates the search results.

With around 60 million videos in its index, Google Video says it's "the most comprehensive [video search engine] on the Web, containing millions of videos indexed and available for viewing. Using Google Video, you can search for and watch an ever-growing collection of TV shows, movie clips, music videos, documentaries, personal productions and more from all over the Web."

giovedì, giugno 14, 2007

Blogger e il video

Blogger e il video

Blogger ha pronta una nuova importante feature che al momento si può provare in draft.blogger.com!
Un nuovo tastino, come quello per le immagini, che permette di importare i video!

E' una feature così importante?
Per noi forse no visto che potevamo introdurre il video in YouTube, Libero Video, Alice Video e quindi importarlo.
Per Google sicuramente si!
Così come le immagini importate via Blogger vanno ad alimentare Picasa Web (che non è certo Flickr ma ...) e quindi il motore di ricerca image.google.com (tra i motori di ricerca più usati al mondo), i filmati potrebbero andare ad alimentare YouTube e video.google.com

Windows Live Writter

Microsoft ha rilascito Windows Live Writter beta 2.
Se ne è accorto qualcuno?

Solo oggi tutti lo hanno notato perché Google ha segnalato che supporta Blogger!

Ecco l'annuncio MS

Blogger Beta Update Available
Starting last Friday, Writer had problems posting to Blogger Beta. Since then, we've been busy getting a fix made and tested.
We've fixed the issue and have updated our Beta (to version 1.0.1 build 6 if you're keeping track). If you're using Blogger Beta, you should download and install the latest version of Writer. You can just install over your existing version of Writer, it will upgrade it automatically. Once you’ve installed the new version, you should re-add your Blogger Beta account and everything should work fine.
Sorry to everyone who was affected by these issues.
-Charles Teague

mercoledì, giugno 13, 2007

L'Italia in tutti i siti che contano!

Siamo forse riusciti ad organizzare un evento artistico/turistico in grado di catturare tutti i media internazionali?
Magari!

Quello che non è riuscito ai nostri politici, responsabili del marketing e della comunicazione è riuscito ad una sola persona!
Sto parlando non dell'arresto di un boss della malavita ma di quello che da tutti i media è stato definito il ninja mentre lui afferma di essersi ispirato a Robin Hood
Grazie a lui ora la BBC parla dell'Italia
news.bbc.co.uk/1/hi/world/europe/6746051.stm (ed è comprensibile visto che è stato toccato un eroe nazionale)
ma ne parla anche Boing Boing
www.boingboing.net/2007/06/13/italian_police_arres.html
e a breve chissà in quanti ne parleranno!

Forse non rubava ai ricchi per dare ai poveri, forse i prossimi anni non si divertirà molto, forse dell'Italia sarebbe meglio parlarne in altro modo, forse ...
e se si trattasse solo di una strategia di Guerriglia Marketing ;)

AdWords senza sito!

Ed eccovi l'ultima trovata geniale di Google!

Siete una PMI, di quelle italiane molto P ed ovviamente non avete un sito (pare che un numero consistente di piccole e medie imprese (PMI) nel mondo non abbia alcuna presenza su Internet. Si parla di una percentuale che oscilla da 30% al 50%).

Vi piacerebbe fare un po' di pubblicità su internet (amici paron di PMI vi hanno detto che costa poco e spesso capita di trovare clienti).

Eccovi la soluzione Google: AdWords senza sito!

Ovvero per poter fare una campagna AdWords non c'è bisogno di un vero sito ma è sufficiente una landing page ben fatta (e magari, speriamo a breve anche in Italia, collegata al carrello Google Checkout e alle statistiche Analytics).
Il nuovo servizio si chiama Pagine web per esercizi commerciali di AdWords
La vostra pagina sarà del tipo http://tuonome.googlepages.com

Ma che novità è?
I pezzi c'erano già tutti!
Vero, la novità grossa è che Google inizia a mettere insieme i pezzi e fornire mosaici sempre più interessanti per il business!

venerdì, giugno 08, 2007

Google: da mashup a mapplet. Paura di Yahoo! Pipes?

Hai seguito i suggerimenti di Google e con il sudore delle fronte sei riuscito a fare un valido mashup?
Sei uno stupido!
Sei uno stupido perché oggi Google ti suggerisce di passare al mapplet!
In primo luogo tramite il documento Converting a Maps API Mashup into a Mapplet. In secondo luogo tramite l'odierno post Got a Maps Mashup? Make it a Mapplet! dove ti vengono così motivati i vantaggi ad usare i Mapplet:

  • Mapplets help you instantly reach millions of Google users. Just as with normal Google Gadgets, users can browse through the Mapplet gallery to find what interests them. Once they've added a Mapplet, it gets bookmarked in their Mapplets tab so they can quickly load it each time they visit Google Maps.
    Solo con i Mapplet potrai avere a disposizione un audience di milioni di utenti.
  • Mapplets are hosted on Google servers, so those millions of users can use your Mapplet without you having to worry about server bandwidth. The Google Gadgets infrastructure handles fetching content for you and provides aggressive caching and server side storage of user state for you. Code an amazing Mapplet, and Google will take care of distributing it to the world for you.
    Non dovrai comprare disco, banda, preoccuparti di backup, infrastruttura, ...
  • Mapplets are a great vehicle for driving traffic to your main mashup. A user casually tries out your Mapplet, finds some useful information, and then decides to visit your main site for a more in-depth experience. If driving traffic to your site is a motivation, you may want to include a linked logo in your Mapplet, and describe what additional features are available on your main site.
    E' una buona strada anche per portare visitatori sul tuo sito.

Mi sbaglierò ma ho l'impressione che Google inizi a temere la concorrenza di Yahoo! Pipes che proprio in questi giorni si è rinnovato, per non parlare del fatto che IBM DeveloperWorks ha scritto un Tutorial su Pipes

Demonizzare Second Life

Mi associo allo splendido articolo-campagna di Mario Gerosa (a cui avrei voluto rubare la splendida immagine ;) e aggiungo le mie considerazioni. E' indubbio che la stampa italiana e sembra anche internazionale stia cercando di demonizzare Second Life. Perché? Facciamo un passo indietro. Quando cerco di descrivere SL dico semplicemente è una nuova internet e quando voglio far capire cosa si può fare oggi in Second Life dico ricordati di internet 15 anni fa. Questo modo di visualizzare Second Life è già una risposta sul perché la stampa sta demonizzando Second Life. Compito della stampa attuale è fare audience, rendere tutto uno scoop. Vi ricordate come per anni aveva cercato di demonizzare internet? E ora che magari ci sarebbe bisogno di porre l'accento su alcuni fenomeni? Internet non fa più scalpore, notizia. Cose importanti da dire ce ne sarebbero molte di più di 10 anni fa ma i giornali non fanno certo formazione (e chi la fa?). Oggi tutti utilizzano internet, nel bene e nel male. Quindi? Bisogna trovare un nuovo capro espiatorio che faccia notizia e scalpore. E dopo averlo osannato per mesi eccolo pronto per il sacrificio: Second Life! Spero che la mia visione di SL (è una nuova internet) sia corretta. In questo caso il tempo riuscirà a combattere anche la demonizzazione dei media!

giovedì, giugno 07, 2007

Solo maggiorenni in SL?

Oggi ho letto questo articolo sul Corriere da cui riporto fedelmente

«Adotteremo misure severe per contrastare questi casi. Soltanto chi ha più di 18 anni anche nella vita reale, potrà avere accesso alla piattaforma», ha comunicato la società.

Sinceramente non avevo notato nei vari blog nessuna affermazione di questo tipo.
Sapete segnalarmi qualcosa di più in merito?

venerdì, giugno 01, 2007

AdSense e i nuovi formati video

Gli annunci video erano disponibili nei formati 300x250 (Rettangolo), 336x280 (Rettangolo grande), 250x250 (Quadrato) e 200x200 (Quadrato piccolo) ma si trattava di formati che non era semplice introdurre nei propri blog o siti!
Ora sono disponibili anche per Leaderboard 728x90, Skyscraper 120x600 e Skyscraper largo 160x600.

Evviva!

Guardate questo esempio:

L'annuncio sul blog ufficiale di AdSense in italiano

Google Gears

Cos'è Google Gears? gears.google.com Leggendo la scarna introduzione si tratta di una estensione per browser in grado di abilitare, per applicazioni web oppurtanamente programmate, funzionalità offline utilizzando JavaScript APIs. Non molto chiaro? Anch'io non avevo capito molto! Vi consiglio di installarlo e vedere gli esempi in questa pagina. Per gli sviluppatori web forse è meglio leggere anche la documentazione tecnica per cercare di capire le funzionalità e se si imposterà! Inserisco questo acuto commento di Fabrizio nel post: Grandioso, per ora c'è Reader già utilizzabile offline (e 2000 feed non mi sembrano pochi). Tra poco vedremo Gmail offline e a seguire Calendar e Document & Spreadsheet, in pratica sto seriamente pensando di disinstallare Office e forse pure OpenOffice...