venerdì, aprile 27, 2007

I video, la TV e la pubblicità

La nuova Internet è rappresentata dal passaggio dalla lettura alla vista.
Sicuramente YouTube ha aperto la strada con il trionfo dei video, ora sembra l'ora della TV con Joost

Ma per l'utente finale si avvicina l'avvento della pubblicità.
Al momento la pubblicità è stata fatta da YouTube sempre fuori dai video ma sembra che questa estate le cose cambieranno:
“We’re looking at executions like a very quick little intro preceding a video, then the video, then a commercial execution on the backside of the content” da Red Herring.

Anche per Joost la strada sembra segnata:
Joost has signed three-month contracts with a group of 31 big brand advertisers, including Procter & Gamble, Coca-Cola, Nike, General Motors and Visa. It will offer these marketers traditional units such as :30 mid-roll spots as well as unique formats, including a small digital overlay ad.
da clickz

giovedì, aprile 26, 2007

Una guerra di religione: WordPress contro Blogger

Nonostante i problemi avuti con Blogger (con ancora qualche strascico) nella migrazione da vecchio Blogger a nuovo Blogger se tornassi indietro risceglierei Blogger.
Carico la dose: conosco benino WordPress (non sono ne un programmatore php ne un esperto css), sto parlando del famoso WordPress da installare e non WordPress.com, e valutando i pro ed i contro di WordPress e Blogger al momento sceglierei ancora il nuovo Blogger.
So che qualcuno mi prenderà per pazzo ma sarei ben lieto di scatenare un mezzo flame e di rispondere punto punto quindi, raccogliendo le due visioni, fare un post di sulle due religioni (come linux contro windows).

P.S. Luca preferisce s9y.

lunedì, aprile 16, 2007

Joost

E' qualche mese che sono beta tester di Joost.
La curiosità è stata forte ed i presupposti non sono da meno!
Per chi non lo sapesse Joost è un nuovo progetto degli sviluppatori di Skype per potere vedere, con simile tecnologia basata sul p2p, la televisione via internet.
In maniera più pomposa Joost è la prima piattaforma mondiale per la trasmissione di programmi televisivi di qualità in Internet

Al momento non mi è ancora chiaro se sarà un successo e se lo sarà che tipo di successo sarà (equiparabile a quello di Skype?).

Sta di fatto che anche se Joost è ancora in beta i primi accordi ad alti livelli iniziano ad emergere!
Vi sembra poco che CBS abbia fatto un accordo con Joost?
Qui l'articolo completo.
Inoltre Joost ha annunciato concluso dei contratti di collaborazione con produttori cinematografici e televisivi apprezzati dalla critica, quali ALL3MEDIA International, Alliance Atlantis, September Films e Wall to Wall; e con i distributori indipendenti IndieFlix e Shorts International.

venerdì, aprile 13, 2007

Google Maps verso il 3D

Le funzionalità di Google Maps si stanno sempre più avvicinando a quelle di Google Earth.
Oltre al leggere i kml ora Google Maps si sta avvicinando al 3D.
Se inizialmente, come nell'immagine sottostante estratta dalla piantina di New York, erano comparse le prime piante degli edifici 3D

New York pianta edifici 3D

ora si iniziano a vedere i primi edifici (grattacieli) 3D come nell'immagine sottostante tratta dalla piantina di San Francisco!

San Francisco grattacieli 3D

giovedì, aprile 12, 2007

New York e il traffico! E in Italia?

In un precedente post avevo riportato l'annuncio di Google di introdurre in Google Maps (soprattutto a New York) sulla mappa anche i possibili problemi legati alla viabilità.
€ Sembra che a new York si sia rivelato un successo ed ecco un mashup ancora più dettagliato
Real Time Transportation Status.

E' veramente un servizio incredibile!

Sono presenti le condizioni del traffico, i lavori in corso, gli incidenti, le strettoie e le immagini provenienti da webcam aggiornate ogni 5 minuti!

Real Time Transportation Status

Chissà quando arriveranno in Italia questi servizi!
Pensate che Milano, Roma, Napoli o le autostrade tutte non ne abbiano bisogno?

venerdì, aprile 06, 2007

Politica e pubblicita'

La pubblicità, soprattutto in campagna elettorale, non sembra andare a braccetto con la politica o per lo meno si sfruttano modalità old style e controllabili (cartelloni in spazi previsti, interventi televisivi per tempi predeterminati) o si cerca di bypassare queste limitazioni con interventi che non vengono percepiti come pubblicitari (satira, vignette, articoli, ...).

Ma alle prossime elezioni chi controllerà internet?

Troppi blog di destra? Troppi articoli di sinistra?
Ovviamente ci si darà forte battaglia in questo campo incontrollabile.

Ma se analizziamo le tendenze internet stiamo parlando di preistoria!
Oggi per attirare attenzione bisogna fare video virali!

Il "virale", il passaparola, l'azione combinata di blog e broadcast, definiscono quel "Quinto Potere" che oggi in Francia è capace d'influenzare una campagna politica come quella delle presidenziali 2007.

In Italia, le aziende lo hanno scoperto e alcune stanno sfruttando al massimo la potenzialità della pubblicità virale su internet. Pensate solo agli ultimi spot Vigorsol (Perfetti). Per altre è solo questione di tempo: questo business ha fatto il suo tempo! I Media se ne sono accorti: c'è chi cavalca l'onda tagliando i rami secchi, alcuni si mettono in discussione, altri reagiscono con energici colpi di coda.

Ma in Politica? Possibile che l'unica cosa al di fuori della norma sia stata la bandiera piantata da Di Pietro in Second Life?
Nessuno ha ancora pensato ai video virali per la politica?

Guardate questi due esempi americani. Sono video virali, ironici e ben fatti.

Pensate si tratti di pubblicità negativa per Bush e Schwarzenegger?
Ovviamente sono video amatoriali e non fatti con lo scopo di mettere il luce il personaggio ma la loro forza e diffusione è globale!

La vera frontiera sembra essere il seguente video virale.

E' patetico un politico che si rende ridicolo cercando di scimmiottare i giovani?
Non è forse peggio un politico che sembra avulso dalla realtà quotidiana? (avete presente la figura di Zapatero che non sapeva quanto costa un caffé).

Se penso a tutti i presidenti italiani che si sono succeduti quello che mi viene subito in mente è Pertini. Forse per il suo essere stato in tutto un uomo comune, il nonno che tutti avrebbero voluto.

Politici scatenatevi con i video virali, ballate il rap e la rumba!

Il fenomeno Mii

Sembra incredibile ma parte del recente successo di Wii (la consolle di Nintendo concorrente di xbox 360 e PS3) oltre all'incredibile Wiimote (l'innovativo joystick) è dovuta a Mii.
In Wii vi è semplice ed intuitivo software che permette di creare una serie di personaggi (da grosso testone e dal piccolo corpo) con cui affrontare i giochi.
Questi personaggi sono i Mii.

Pur non avendo una Wii sono rimasto folgorato dai Mii ed ho aperto un blog dedicato in inglese per seguire il fenomeno: Mii & Mii.
Oggi è possibile da Wii esportare (od importare) i Mii e quindi renderli pubblici in siti/db internet specializzati.

Creativi ed artisti si stanno cimentando con i Mii e le idee più belle sono sicuramente:

  • la maglietta Let it bii
    Si è presa la cover del famoso album dei Beatles Let it be con immortalati i 4 volti del gruppo ed è stata convetita in stile Mii e quindi stampata sulla maglietta Let it bii!
    Let it Bii
  • Mii Sculptures
    MiiSculptures.com è un sito di artisti specializzati nel creare sculture Mii!
    Guardate questo Bill Gates
    Mii Bill Gates
    Ora immaginate per un matrimonio di farvi fare da mettere sulla torta due sculture Mii.
    Ne sta parlando tutto il mondo!

giovedì, aprile 05, 2007

GodTube

YouTube continua a fare siti proseliti verticali.
Vi avevo segnalato PornoTube ed ora in prossimità della Pasqua sono lieto di segnalarvi GodTube!

GodTube

Questo al momento il più visto