lunedì, dicembre 19, 2005

Scegliere l'agenzia di Search Engine Marketing

La scelta dell'azienda SEM a cui affidarsi per acquisire nuovi clienti, lancio prodotti, affermazione del brand è una decisione importante: scegliere il partner giusto può significare successo o fallimento dell'approccio a internet quale strumento di marketing. MattMcGee, con un articolo pubblicato in SEMPO, consiglia alle aziende di porsi alcune domande per riuscire a indentificare le SEM Agency all'altezza, alcune delle quali ripropongo (riviste):

1- L'azienda risponde alle vostre domande onestamente e completamente, o ha evitato determinati argomenti ed ha dato le risposte sfocate ad altre?
L'azienda di SEM non deve avere niente da nascondere quando descrive come ottimizza i siti web e le metodologie utilizzate (doorpage, cloaking, pagine d'entrata, etc., redirect, testo nascosto,...); non dovrebbe essere elusiva nell spiegare se le metodologie utilizzate sono a rischio di spam e se sono in grado di assicurare per iscritto nel contratto che quanto loro propongono non costerà al sito del cliente in futuro perdite di posizionamenti per "bannaggio" del sito o perchè la metodologia usata non è la migliore utilizzabile. La risposta "fino ad oggi ci è andata bene" non dovrebbe accontentarvi e non è certo segno di professionalità.
Più il business è internet oriented, meno le "furbizie" da SEO dovrebbero essere applicate, a meno che non siamo accettate o esplicitamente richieste dal cliente.

2. L'azienda SEM ha esperienze importanti con molte altre aziende?
Case history sia su interventi SEO che PPC, lista di referenze contattabili, casi concreti completi e non semplici indicazioni di risultati vaghi ("per tale cliente siamo primi nei motori con queste parole chiave", tale dato può non essere sufficiente a giustificare il successo o il fallimento di un servizio che si deve misurare in termini di risultati concreti: new business. Tali risultati non dipendono solo da qualche posizionamento).

3. Avete bisogno di SEO o di PPC? Entrambi? O qual'cosa in più?
Non tutti i siti web hanno bisogno di sola ottimizzazione o di solo PPC. Le ragioni sono molteplici. Ma quel che più conta: SEO e PPC sono due attività completamente diverse tra di loro. La pubblicità PPC rende meno economicamente alle agenzie SEM dei servizi SEO e per questo molte di queste non sono all'altezza di gestirla al meglio, non dedicandoci il dovuto tempo e la dovuta attenzione, e non avendo molto spesso le competenze necessarie (web copywriting, web analysis, roi optimization; ...).

4. L'attività SEM può essere "interiorizzata" dall'azienda?
Se il business del cliente è "interent oriented" (e-commerce, turismo, etc.), forse l'attività SEO può essere valorizzata sfruttando anche le competenze e le risorse umane del cliente. Un'agenzia SEM che non vuole o sa offrire la consulenza al cliente per renderlo quanto possibile autonomo nell'attività SEM non svolge correttamente il suo compito.
Ad esempio, non sempre la creazione di "pagine di supporto" da parte dell'agenzia SEM è la soluzione migliore. A volte si deve ottimizzare il codice del web site per ottenere posizionamenti importanti magari su migliaia di parole chiave derivanti dai contenuti del sito web, e per ottenere questo bisogna relazionarsi con i webmaster che hanno realizzato il sito web o con i responsabili dei contenuti.

Importante: nessuna agenzia SEM può promettere posizionamenti d'eccellenza di lunga durata nei risultati organici dei principali motore di ricerca (Google , Yahoo, MSN) perché i motori di ricerca cambiano costantemente.
Ho scritto altri articoli in proposito. Ne segnalo tre (uno sulla mia zienda):

Andrea Cappello WMR srl Studio Cappello "i professionisti dei motori di ricerca" Search Advertising Blog, il mio blog Guida ai motori di ricerca consigli per ottimizzare il sito web

Nessun commento: