mercoledì, aprile 13, 2005

Presentati MSN Messenger 7 e MSN Spaces

Microsoft, leader mondiale nella produzione di software, presenta l’atteso Messenger 7 (dopo alcuni mesi di beta testing) insieme ad un nuovo gratuito servizio di Blogging. Il colosso di Redmond sostiene di aver risolto fra l’altro alcuni dei problemi inerenti la sicurezza del suo software di messaggistica istantanea sottoposto ultimamente a pesanti attacchi da parte di worm e phishing, e di aver implementato un nuovo modello di comunicazione P2P come soluzione dei problemi riguardanti l'attraversamento di firewall e proxy.

MSN Messenger 7 rispetto alla precedente versione mette in evidenza videochiamate a pieno schermo e conversazioni audio con VoIP (utilizzabili solo fra utenti MSN, ma escludendo chiamate a telefoni fissi e cellulari), innovativi strumenti di comunicazione realizzati tramite tecnologia Logitech. Fornisce inoltre la possibilità di inviare SMS (3,99 euro per 25 SMS, 6,99 euro per 50 SMS e 19,99 euro per 150 SMS). Il servizio di videochiamata ovviamente richiede connessioni a Internet a banda larga.

Il nuovo servizio di blogging si chiama MSN Spaces e rappresenta la risposta di Redmond a Blogger di Google. Era già stato inserito in versione beta su MSN (dalla fine del 2004 ad oggi sono stati 4,5 milioni i 'blog Spaces' creati). Sarà disponibile in 15 lingue su 30 mercati. In MSN Messenger 7 il blogging prevede maggiore spazio (30Mbytes) con la possibilità di inserire fino a 750 immagini.
Blake Irving, vice presidente del servizi di comunicazione della divisione internet MSN della Microsoft ha commentato: "Ci aspettiamo che questo servizio abbia ampia diffusione fuori dagli Stati Uniti".

MSN 7 prevede nuove icone, anche animate e dotate di sonoro, e sfondi per il client di instant messagging. Inoltre è stato integrato il servizio di ricerca MSN Search che consentirà fra l’altro di condividere i risultati della ricerca con gli utenti con i quali si sta conversando.

La versione in italiano di MSN Messenger 7.0 può essere scaricata da qui

Scritto da Raimondo Graceffa per ClubInformatica

Nessun commento: