lunedì, gennaio 03, 2005

Attenti allo spam tsunami truffaldino

Spammer e truffatori non hanno uno straccio di sensibilità quando si tratta di tentare di imbrogliare i navigatori più ingenui.

Infatti, molti spammer, sfruttando la compassione internazionale suscitata dal tsunami dell'Oceano Indiano, hanno iniziato ad inviare e-mail di "carità-business" in tutto il mondo.

Parlo di "carità-business" perché si chiede di fare delle donazioni a sedicenti associazioni per aiutare i terremotati, ma i soldi inviati vanno a finire, non nelle mani di una associazione, fra l'altro inesistente, ma in quelle di un truffatore, in genere nigeriano.

Se volete fare una buona azione, inviate, invece, qualunque sia il vostro operatore telefonico italiano, un SMS al 48580. Il costo è di 1 euro, adesso, fra l'altro, esente anche dall'IVA. Associazioni reali, a cui fare giungere il proprio aiuto, si trovano inoltre, presso questa pagina:
http://www.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=51021

Altri messaggi di spam, invece, sfruttando i dati e gli indirizzi e-mail inseriti nei siti web per ricercare i propri cari, annunciano, spacciandosi come autorità governative, che essi sono morti. Non credete a nessuna di queste e-mail: il governo non invierà mai comunicazioni di questo tipo via e-mail.

Molte informazioni sulle zone colpite dal sisma ci vengono date da un mio coetaneo, Valerio Natale, che ha aperto il sito:
http://tuttosimpsons.altervista.org/

Non si tratta di uno scherzo: Valerio ha trasformato il suo vecchio sito, che parlava dei Simpson, in una fonte di informazione ottima sulla questa questione caliente. Secondo me, merita una visita.

Ciao da Salvo!

(C) Salvatore Aranzulla (http://www.salvatore-aranzulla.com/). Puoi pubblicare ovunque questo testo, a patto di lasciarlo inalterato e di riportare questa dicitura.

Nessun commento: