venerdì, maggio 28, 2004

Ieri Bluejacking, oggi Toothing, domani Net Marketing Bluetooth

Nel dicembre 2002 Adrian Chiang di Singapore annunciò in un forum che aveva scoperto che era possibile inviare dal suo telefono ad un altro telefono un messaggio usando Bluetooth.
Diede a questo nuovo fenomeno di comunicazione il nome di Bluejacking.
L'aver scelto un nome non appropriato diede subito a questa modalità di comunicazione una connotazione negativa.

Oggi lo stesso fenomeno tecnico, usato in modo diverso, fa tendenza: il Toothing: la possiblità di trovare contatti, partner utilizzando la tecnologia Bluetooth. Per approfondire Toothing Blog o in italiano Togatoga Toothing Community Italia.

E se usassimo il fenomeno tecnico per promozioni mirate?
Chiamiamolo Net Marketing Bluetooth vediamo i possibili risvolti positivi e negativi di questo nuovo canale per il marketing:

Vantaggi

  • La comunicazione Bluetooth non prevede spese!
  • Crea stupore! Non vi è abitudine a ricevere messaggi Bluetooth.
  • Il segnale acustico di ricezione messaggio e lo stupore identificano la persona e agevolano un possibile contatto.
  • Il 20% dei telefoni venduti nel 2004 sono bluetooth e Forrester Research prevede che nel 2008 saranno il 75%.

Svantaggi

  • La tecnologia garantisce 10 metri (la nuova versione 100) teorici di copertura.
  • Ancora pochi cellulari sono bluetooth.
  • I telefoni bluetooh sono solitamente venduti con l'opzione bluetooth disabilitata.

Alcuni esempi di luoghi dove una valida strategia di Net Marketing Bluetooth può dare buoni risultati:

  • Messaggio di ringraziamento: in un corso, in una conferenza, in un'attività commerciale, ...
    Grazie per aver scelto ...
  • Messaggio di invito: in una fiera, vicino ad un'attività commerciale o un cartellone pubblicitario, ...
    Vieni a visitare ...
  • Inviare il proprio biglietto da visita (vCard): il relatore di un corso, una conferenza.
  • La tecnologia permette anche di inviare immagini e applicazioni (java e non).

Fabrizio Pivari

lunedì, maggio 03, 2004

Abbiamo sempre costruito siti pensando ai visitatori, abbiamo fatto bene ad ignorare i motori di ricerca? (seconda parte)

Avete costruito un sito, bellissimo, innovativo, frizzante, ... ma non avevate pensato ai motori di ricerca...
Come mai i motori di ricerca non riescono ad indicizzarlo?
Il compito dello spider dei vari motori di ricerca è quello di estrarre le informazioni testuali dalle vostre pagine.
Avete informazioni testuali?
Il vostro sito ha caratteristiche così avanzate (Javascript, cookies, ID di sessione, frame, ghtml, flash) che lo spider non riesce ad estrarre il testo?
Provate ad usare lynx per vedere effettivamente cosa lo spider riesce ad estrarre dal vostro sito!

Siete amareggiati, ma non volete buttare via l'investimento fatto e il sito così come si presenta oggi a voi piace.
Ovviamente lo spider non è dotato di grossa intelligenza e non è complesso introdurre del testo che non compare nella pagina ma viene facilmente indicizzato.
Una soluzione più sottile è creare un mini-sito, un insieme di door page, il cui compito è di essere semplicemente indicizzabile da un motore di ricerca e quindi puntare alla vostra home page o a sezioni specifiche del vostro sito.

Quindi tutto risolto? Si, se volete ignorare le Guidelines di Google!

Vi riporto fedelmente lo stralcio più importante:

"Norme di qualità - Consigli specifici:

  • Evitare testo o links nascosti.
  • Non usare cloaking o tecniche di reindirizzamento subdole.
  • Non inviare a Google query automatizzate.
  • Non caricare pagine con parole non pertinenti.
  • Non creare più pagine, sottodomini o domini dal contenuto sostanzialmente duplicato.
  • Evitare pagine di rimando (doorway) create solo per i motori di ricerca o altri approcci "preconfezionati" come programmi di affiliazione dal contenuto originale scarso o nullo."

State pensando di modificare sostanzialmente il vostro sito?
Prendete in considerazione la possibilità di fare un sito accessibile!

  • Sicuramente non avrete problemi con i motori di ricerca!
  • Sicuramente il vostro bacino di utenza si amplierà.
  • Sicuramente l'immagine della vostra azienda verrà rafforzata.

Si ma ora come riempio il mio sito?
Questo è il grosso limite dell'accessibilità, ora dovrete fornire contenuti interessanti!!!!!!

Fabrizio Pivari