mercoledì, febbraio 25, 2004

Grafica e accessibilità

Siamo italiani!
Per noi è importante il look, l'immagine e attorno a questo nostro essere e modo di vedere siamo riusciti a costruire il made in Italy, siamo riusciti ad esportarlo e per questo siamo conosciuti e ammirati all'estero.

Perché non pensare che non vi siano ripercussioni anche su Internet, su come le nostre aziende si presentano ai propri possibili clienti e forse sulle attese dei navigatori nazionali?
Aziende e navigatori italiani vogliono siti web spumeggianti, ricchi di grafica, innovativi.

Guardate due esempi che ho selezionato in questo modo pseudo-casuale: con Google ho trovato il sito Segnalazione siti flash e ho selezionato i primi due tra i I più cliccati

Sicuramente si tratta di siti di un livello grafico medio alto. Sicuramente si tratta di siti conosciuti. Penso che molte piccole medie aziende italiane vorrebbero siti simili, ma sono spaventate dai possibili costi di "acquisto" e di gestione.

E' veramente così importante la grafica per una piccola media impresa?
Le piccole medie imprese non hanno molti soldi da spendere, non hanno un EDP manager o un webmaster, solitamente si fanno realizzare siti brochure anche accattivanti che non vengono modificati per anni!
Sono questi siti di una qualche utilità alle piccole medie imprese? Hanno mai portato a casa un contatto interessante?
Eppure, nessun imprenditore si preoccuperebbe di aprire un bel negozio in un deserto!
Nessun imprenditore aprirebbe un bel negozio esponendo merce deteriorata!

Quindi? Conviene aspettare o usare i media tradizionali?
Internet è un'opportunità troppo grossa e se non la si cavalca per tempo verrà cavalcata dai nostri concorrenti, che in un'epoca di globalizzazione potrebbero essere localizzati ovunque.
Perché non seguire una strada consona alle proprie forze che dia subito anche piccoli ritorni (se non economici, almeno di immagine)?
Perché non iniziare con un sito semplice e semplicemente modificabile, ma frequentemente aggiornato?
Pensate che la semplicità, se accoppiata all'accessibilità, possa andare a discapito della vostra immagine aziendale più di una multimedialità ammuffita e senza contenuti?
Il nostro sito http://www.pivari.com è sicuramente uno dei siti più brutti del mondo ma:

  • è un sito accessibile, questo vuol dire che le informazioni contenute possono essere fruite da portatori di handicap, da persone dotate di mezzi informatici non recenti, connessioni lente, monitor piccoli (pda, cellulari)
  • in due mesi ha ottenuto da Google page rank 5/10, questo vuol dire che per Google (di gran lunga il principale motore di ricerca al mondo) il nostro sito è tra i più conosciuti siti italiani.
  • E' aggiornato, per la parte News, almeno due volte a settimana. La parte News è un Blog ed è gestita tramite Blogger. Questo significa che anche una persona non tecnica potrebbe semplicemente aggiornare le news e da un qualsiasi computer con connessione internet.

Internet vuole dinamismo, siti sempre aggiornati!
Internet ha sete di novità, di notizie fresche da veicolare.

Fabrizio Pivari

lunedì, febbraio 09, 2004

Software webmarketing

Avete notato che il Google Page Rank dei siti di tool freeware e shareware è in media molto elevato?
Lo stesso vale anche per alcuni servizi internet.
In proporzione, il Google Page Rank di aziende, anche di buon livello, è decisamente più basso.
Eppure il massimo che alcune aziende illuminate, il cui target sono i ragazzi, sono riuscite ad offrire ai propri visitatori sono giochi on line, soprattutto in formato flash.
Solitamente lo scopo di questi programmi non è ricercare nuovi contatti, ma fidelizzare quelli esistenti.
Sembra impossibile che nessuno abbia pensato alle potenzialità del software webmarketing e che non esistesse neanche il termine visto che è un nostro neologismo!
Una descrizione di cos'è il software webmarketing e la proposta di Pivari.com:

  • sviluppare software freeware o shareware ad hoc che può funzionare sui principali sistemi operativi (Windows, Linux, Mac OS X e i principali Unix) sia come tool client che come applicazioni web. Vedi ad esempio Crossword Maker. Una caratteristica di questo software è che può essere utilizzato anche da PDA e da alcuni telefoni cellulari (wap 2.0 e imode con supporto jpeg).
  • garantire un numero prefissato di release all'anno (tipicamente una major release e alcune minor release all'anno)
  • garantire l'annuncio di ogni minor e major release nei principali portali di software, presso la stampa specializzata e nei principali newsgroup.
  • elaborare Press Release in merito e distribuirle nei canali più appropriati e nel modo più appropriato.

Il software webmarketing, tramite il nostro servizio, garantirà alla vostra azienda: un grande numero di accessi, una visibilità della vostra azienda molto elevata, un Google Page Rank elevato.

Fabrizio Pivari

lunedì, febbraio 02, 2004

Oltre le newsletter

La newsletter è sicuramente uno dei mezzi principali di comunicazione di informazioni verso i propri clienti/associati/sottoscrittori.
Oggi la nostra casella di posta è sottoposta ad un continuo bombardamento di messaggi (dove più del 50% è rappresentato da spam). Per tamponare il fenomeno molti ricorrono a filtri che a volte cancellano anche troppo.
In tale panorama è ancora così efficace la newsletter e più in generale l'utilizzo dell'email per comunicare informazioni?
Esistono nuovi strumenti, nuove vie meno invasive e che permettono all'utente di avere sotto controllo gli aggiornamenti?
Secondo noi due sono i fenomeni più significati che pensiamo le aziende e gli enti debbano iniziare ad utilizzare (magari con il nostro supporto :)

  • Feed Reader è un tool client o un'applicazione web che permette di leggere i feed rss (esistono altre varietà di feed come atom e opml). Si tratta di formati xml nati con i blog per pubblicare news. Compito del Feed Reader è quello di tenere sotto controllo i canali news selezionati ed evidenziare i nuovi messaggi (il fine ricorda la Push Tecnology).
    I tool di creazione blog più famosi permettono la generazione automatica di feed. Non è complesso fare un applicazione che in base alle proprie news aziendali generi un feed o gestire un feed manualmente.
    Avendo uno o più feed aziendali (ad esempio uno per ogni tematica) si possono veicolare presso i propri clienti o più in generale in Internet.
    I nostri feed:
    Le news di Pivari.com feed RSS 2.0 generato manualmente
    Briciole di Accessiblità e Webmarketing feed Atom generato automaticamente da Blogger.com
  • KlipFolio tool sviluppato da Serence, molto semplice da utilizzare e grazioso è un lettore di klip. Un klip è un formato proprietario di Serence in grado di leggere anche feed. Il grosso vantaggio dei klip è che è disponibile una klipfarm dove pubblicare i propri clip e dove cercare i klip di proprio interesse.
    Il nostro klip

Fabrizio Pivari