giovedì, dicembre 09, 2004

I blog e la scuola

Mia moglie è un'insegnante giovane, sveglia, che si aggiorna.
Usa spesso il computer nella sua attività, sa utilizzare internet e l'email.

E' laureata in lettere antiche e forse è sin troppo aggiornata.
Mi è capitato di vedere testi su cui si stava aggiornando dal punto di vista informatico e si parlava di ipertesti.
Mi ricordo che anch'io avevo letto un bellissimo articolo sul perdersi negli ipertesti, ma quindici anni fa!

Penso che in ogni professione sia importante utilizzare la tecnologia.
Per un formatore è indispensabile!
La tecnologia è l'unico ambito dove i ragazzi potrebbero insegnare ai docenti. La tecnologia è uno dei pochi ambiti in cui si riesce a catturare l'attenzione dei ragazzi e creare un filo su cui discutere.

La tecnologia non è più inaccessibile dopo l'avvento dei Blog.
Anche un professore allergico alla tecnologia è in grado di creare e gestire un blog di classe o un blog personale in pochi minuti.

Immaginate l'impressione dei ragazzi quando navigando in rete troveranno il blog del proprio professore o della classe vicina o della scuola di fronte!

Fabrizio Pivari

1 commento:

Adeletta ha detto...

Già, però quando ho proposto alla scuola che frequenta mio figlio di 10 anni il miniprogetto "un blog in cartella"...nessuno lo ha preso in considerazione. Viceversa è stato approvato un progetto "multimediale" per la condivisione dei documenti del corpo insegnante, o qualcosa del genere (in sostanza l'utilizzo del sito della scuola, profondamente inaccessibile agli studenti - e agli insegnanti - se non nella parte forum, per nulla utilizzata). D'altra parte, mio figlio ha abbandonato il suo blog la scorsa estate, attualmente gestisce e amministra un proprio forum e in classe l'attività informatica si limita all' inserimento di un floppy in un vecchio pc per visionare qualche pagina di ricerca scritta su word.
Adele (Premio Web Italia)