giovedì, settembre 30, 2004

Il telefono senza fili

Da ragazzi abbiamo fatto tutti il gioco il telefono senza fili. Tutti in fila indiana, il primo dice una frase nell'orecchio del secondo, il secondo nell'orecchio del terzo, ..., l'ultimo dirà a tutti la frase che lui è riuscito a recepire.

La risata finale era sempre fragorosa!

Che questo gioco rappresenti una simulazione della vita reale era scontato, ma io l'avevo sempre pensata come confinata in un piccolo paese dove la gente mormora (come nel gioco).

Purtroppo ho scoperto che a volte può funzionare anche nella diffusione di notizie di agenzia!

Recentemente ho pubblicato un articolo originale dal titolo Audio Blog: un nuovo strumento di comunicazione.

Per un accordo con Studio Celentano, che mi ha aiutato nella sua diffusione capillare, il titolo è diventato Nasce Il Primo Blog Audio Su Internet. Anche il corpo dell'annuncio venne modificato, con il mio esplicito consenso, dove veniva messo in evidenza che si trattava di un mio punto di vista.

Partendo da queste due fonti ufficiali ugualmente corrette, altri hanno riportato l'articolo ritagliandolo a piacere (senza nessuna autorizzazione diretta) citando le fonti, altri senza neanche citare le fonti.

E chi si è rivelata la pecora più nera?
Un blog di periferia?
Purtroppo Tgcom.
Ecco in cosa si è trasformato l'articolo Il Blog mette le cuffie.
L'articolista (l'articolo è senza firma) è stato bravo perchè sebbene l'articolo riporti gli stessi concetti è riuscito a cambiare quasi tutte le parole dell'articolo originale, introducendo anche errori non presenti Ancora in di lancio, Audiblogger ...

Visto che le mie email in merito alla redazione di Tgcom non hanno sortito nessun effetto, visto che non ho intenzione di passare per vie legali, permettetemi come alla fine del telefono senza fili una fragorosa risata!

Fabrizio Pivari

Nessun commento: